Disastro Rog, brutta beffa per il Napoli

Marko Rog, centrocampista del Napoli, non ha ancora esordito con il club partenopeo, ma il suo trasferimento potrebbe costare alla società di Aurelio De Laurentiis altri 2 milioni di euro.

La questione è assolutamente possibile, dato il fallimento della vecchia società del Varteks Varazdin con la quale Rog si è formato.

A darne la notizia è stato il portale croato ‘Regionalni’, da cui si legge che il procuratore fallimentare del Nk Varazdin, Zelimir Ursulin, avrebbe presentato la richiesta dei diritti di formazione cambiando anche il nome della società da Nk Varazdin a Varazdin Sports Football Club. Il Napoli era sicuro di non dover pagare tali diritti, in quanto il club era in fallimento.

Il procuratore fallimentare ha così voluto spiegare la situazione in un’intervista rilasciata alla stampa croata. Ecco le sue parole:

I rappresentati del Napoli mi stanno contattando per sapere se devono pagare o meno la loro quota. Ma, a causa del fallimento e del cambio di denominazione della società, il club azzurro ha chiesto un documento alla Federazione croata che attesti il nuovo club come successore legare dell’NK Varazdin. La questione si dovrà chiudere entro 15 giorni“.

La società partenopea vuole delle spiegazioni a riguardo e dunque ha chiesto alla Federcalcio croata se la questione è reale e se dovrà davvero pagare il contributo di solidarietà in scadenza, tra l’altro, tra 15 giorni.

L’edizione odierna del quotidiano ‘Il Mattino’ dichiara che la cifra non è di 2 milioni di euro, bensì solo di 400 mila euro come rivelato dallo stesso Ursulin.