Tegola Dybala, esiti infelici: pronto un nuovo modulo

Il forte talento argentino Paulo Dybala, attaccante della Juve, durante il match di San Siro contro il Milan ha riportato un problema muscolare alla coscia destra che lo ha costretto a lasciare dolorante il terreno di gioco.

Ad oggi sono giunti i primi esiti degli accertamenti tramite il comunicato ufficiale pubblicato su Juventus.com, nel quale però non vengono ancora stimati i tempi di recupero dell’ex Palermo:

Il giocatore Paulo Dybala, nel corso della gara di Campionato fra Milan e Juventus, ha riportato un trauma distrattivo alla regione posteriore della coscia destra. Ai primi accertamenti effettuati in data odierna è emerso un quadro compatibile con minuta lesione di primo-secondo grado. Saranno tuttavia necessari ulteriori controlli nei prossimi giorni per aver un quadro più definito e per poter meglio dimensionare anche la prognosi per la ripresa“.

L’infortunio del fantasista bianconero è una vera e propria beffa. Il centravanti della Nazionale argentina resterà fermo circa 15 giorni e automaticamente salterà sia l’impegno di mercoledì allo Stadium contro la Sampdoria sia lo scontro diretto di sabato prossimo contro il Napoli di Sarri. Non scenderà in campo nemmeno nella sfida di Champions contro il Lione il 2 novembre. Il suo rientro è dunque previsto per il 6 novembre contro il Chievo.

Massimiliano Allegri adesso è davvero in difficoltà. Il tecnico toscano fino ad oggi difficilmente non ha schierato la Joya nell’undici titolare, ma ora come ora è quasi obbligato a ricorrere ad un piano di riserva inserendo uomini e assetti tattici diversi.

L’opzione più consona è quella di passare dal classico 3-5-2 al 4-2-3-1, con Higuain supportato alle spalle dal trio fantasia composto da Cuadrado, Pjanic e Pjaca (oppure Alex Sandro con Evra sulla fascia difensiva). L’altra soluzione è quella di inserire nel classico modulo utilizzato finora il duo d’attacco Higuain-Mandzukic.