Napoli, due bomber a gennaio: uno solo non basta

Malgrado manchino ancora due mesi e mezzo alla sessione invernale di calciomercato, in casa Napoli già si respira aria di rinnovo e di acquisti.

Dopo l’infortunio del polacco Arkadiusk Milik, l’attacco sta soffrendo molto nell’area piccola e, considerati anche i due turni di squalifica per Manolo Gabbiadini, la società azzurra dovrà provvedere ad un sostituto di dovere.

Nel mercato di gennaio l’attaccante ex Sampdoria potrebbe essere nuovamente cercato dai club che già quest’estate gli facevano la corte. Ora come ora il bergamasco non sta vivendo un bel periodo, ricco di pressioni che special modo in una piazza importante come Napoli sono all’ordine del giorno.

L’edizione giornaliera de ‘La Gazzetta dello Sport’ è del tutto certa che il club partenopeo nella prossima sessione acquisterà un attaccante puro che sappia gestire di dovere quel ruolo che ormai sembri esser diventato un tabù.

L’obiettivo del ds Giuntoli, del patron De Laurentiis e del tecnico Sarri è quello di trovare un profilo che sia consono al reparto offensivo. Ecco quanto si legge dal quotidiano di oggi:

Il Napoli, tuttavia, un centravanti vero a gennaio lo prenderà sicuramente. Si andrà sull’usato sicuro, ossia si punterà su un calciatore che gioca nel campionato italiano (o che già lo conosce) per evitare di correre rischi. Nonostante Preziosi non intenda cederlo, il nome che intriga di più la dirigenza partenopea è, anzi resta, quello di Pavoletti che già in estate era tenuto in grande considerazione“.

Un altro nome caldo sul taccuino della dirigenza azzurra è quello del croato Nikola Kalinic, attaccante attualmente in forza alla Fiorentina, che piace molto, ma che sarà difficile portare ai piedi del Vesuvio. Ecco cosa aggiunge e conclude la Gazzetta a tal proposito:

Kalinic piace ma sarà difficile strappare un sì alla Fiorentina, così come anche per Zaza che è, sì, partito male ma il West Ham ci crede. A proposito di Inghilterra: su Gabbiadini potrebbe fiondarsi di nuovo l’Everton“.