Allegri punge il Napoli, Higuain si comporterà così

Mancano solo due giorni al big match tanto atteso che vedrà sfidarsi, sabato sera alle ore 20.45 presso lo Juventus Stadium, le due principali rivali sia fuori che dentro al campo, ossia Juve e Napoli. L’11esima giornata del campionato di Serie A prometterà spettacolo sicuro e tanti gol.

La squadra di Sarri si presenterà a Torino con una gran voglia di portarsi a casa la terza vittoria consecutiva (dopo quella contro Crotone ed Empoli) e tre punti fondamentali per la lotta scudetto. Attualmente la Juve è prima a quota 24,  seguita dalla Roma con 22 punti e il Napoli a 20.

I ragazzi di mister Allegri, dopo l’amara sconfitta subita al San Siro contro il Milan, ieri sera (nel turno infrasettimanale) si è subito riscattata battendo la Sampdoria per 4-1. Il tecnico toscano, oltre al pesante infortunio che vedrà Paulo Dybala fuori per due settimane, dovrà fare i conti anche con un nuovo problema, quello riscontrato ieri sera dal francese Patrice Evra. Il giocatore quasi sicuramente sarà indisponibile contro i partenopei.

In attacco l’allenatore bianconero dovrà affidarsi ancora una volta alla coppia Mandzukic-Higuain. Proprio al Pipita le cose non sembrano girare granché (non va a segno dal 2 ottobre scorso): quasi un mese di astinenza per l’argentino, apparso molto nervoso.

Allegri, durante la conferenza stampa post partita, ha risposto ad una domanda che riguardava proprio Higuain e del perché non riuscisse a segnare. La risposta del tecnico ex Milan potrebbe far infuriare il popolo azzurro:

Higuain non deve essere arrabbiato, deve essere contento di quello che sta facendo, perchè dimostra che oltre ad essere un grandissimo giocatore, un grandissimo realizzatore, è un giocatore che si mette  a disposizione della squadra. Ha fatto delle ottime giocate in fase di costruzione, è andato vicino al gol per due volte, magari farà gol la prossima partita“.