Sorpresa Buffon, tifosi napoletani di stucco

Ieri sera allo Juventus Stadium si è potuto assistere al grande match del Saturday Night, spettacolare e ricco di emozioni. La sfida tra Juve e Napoli è stata seguita da ogni parte del mondo.

I bianconeri hanno conquistato la vittoria (per molti non meritata) grazie alle reti di Bonucci e quella decisiva del grande ex Gonzalo Higuain. Gli azzurri invece (reduci da un’ottima prestazione, malgrado l’assenza di una vera punta) sono andati a segno con Callejon grazie all’assist al bacio di Lorenzo Insigne.

Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma la formazione guidata dal tecnico Allegri è stata più cinica e cattiva in campo ed ha sfruttato ben due errori regalati da Ghoulam, che ha permesso ai bianconeri di andare a segno due volte. La compagine di mister Sarri ha invece sfruttato l’unica disattenzione difensiva di Barzagli e Bonucci, che hanno mandato in rete Callejon.

Il capitano e portiere della Vecchia Signora, Gigi Buffon, è stato leale ed ha riconosciuto la forza ed il talento del Napoli. Ecco le dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Sky Sport al termine della gara, nelle quali ha evidenziato la pericolosità degli azzurri e la paura di poter perdere dopo il pareggio. Ecco le sue parole:

Higuain non ha esultato negli spogliatoi, è una persona corretta e riconoscente. Ha festeggiato in modo sobrio, era felice per il gol che ci ha permesso di vincere la gara. Abbiamo la fortuna di avere grandi campioni che ti fanno vincere le gare, questi giocatori ti danno la fiducia che alla fine anche nelle difficoltà puoi portare a casa la vittoria. Anche stasera sull’1-1 avevo la sensazione che il Napoli potesse vincere la gara, l’inerzia era passata dalla loro parte, poi è arrivata la giocata di Higuain”.

Alla fine dell’intervista l’estremo difensore della Nazionale italiana ha voluto parlare anche dell’importanza di questa vittoria e del valore che assume per continuare il cammino nell’Europa che conta:

Questa gara ci dà gioia e fiducia per questi tre punti contro una rivale diretta. Dobbiamo però avere l’ambizione di migliorare sotto il profilo del gioco, perché vogliamo costruirci un futuro radioso anche in Europa. Dobbiamo sapere che questo tipo di livello potrebbe non bastare, dobbiamo migliorare perché a marzo in Champions League, dovessimo passare il turno, si inizierebbe fare sul serio“.