Clamoroso Insigne, faccia a faccia con Sarri: l’esito finale

Il Napoli proviene dall’amara sconfitta rimediata, nell’11esima giornata del campionato di Serie A, allo Juventus Stadium per 2-1. La formazione del tecnico Maurizio Sarri ha dato il massimo in campo regalando un ottimo gioco e mettendo, nella maggior parte delle volte, i bianconeri in serie difficoltà.

Ad inizio secondo tempo dopo la prima rete messa a segno dal difensore Bonucci, qualche minuto dopo arriva la rete del pareggio di Callejon grazie ad un assist al bacio di Lorenzo Insigne sull’out di sinistra. L’attaccante di Frattamaggiore stava mettendo in difficoltà la retroguardia bianconera. Trascorsi pochi minuti dal gol azzurro, il folletto partenopeo è stato sostituito (inspiegabilmente) dal tecnico toscano, mandando su tutte le furie l’esterno d’attacco.

Problemi fisici a parte, il mister ex Empoli pare l’abbia sostituito con Emanuele Giaccherini per una scelta esclusivamente tattica. Stando a quanto riporta l’edizione giornaliera de ‘La Gazzetta dello Sport’, la sostituzione del classe ’91 non sarebbe stata gradita neanche dai vertici della dirigenza partenopea.

Ieri a Castel Volturno, prima della seduta di allenamento, c’è stato un importante faccia a faccia tra Lorenzo Insigne e Maurizio Sarri che ha condotto alla pace tra i due. L’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport’ spiega la grande maturità che ha avuto l’attaccante napoletano nel chiedere il confronto e le successive scuse al tecnico dopo la plateale rivolta al cambio non gradito nel match di sabato sera scorso.

Il mister ha voluto iniziare il confronto chiedendo al giocatore semplicemente “Perché”, e ricevendo la risposta “Mister, mi scuso”. Molta comprensione per Sarri nei confronti dell’azzurro al quale però ha voluto ricordare che ci sono dei ruoli da rispettare e special modo un regolamento da seguire. Ovviamente adesso la pace è stata fatta, ma Lorenzo riceverà comunque una multa da parte della società.